mercoledì 14 maggio 2014

AUTOREALIZZAZIONE

La coscienza è illimitata. 
Siamo nati liberi, senza ego, senza limiti, senza paure, e senza confini.
Perfetti.



Nella sua gerarchia dei bisogni umani, Abraham Maslow considerava la realizzazione del Sé come ritornare ad essere umani, senza limiti e senza condizionamenti. Senza che nulla sia stato rimosso o portato via dalla nostra vera e pura essenza. Un potenziale latente che può far sì che tutte le nostre passioni ed i nostri talenti si concretizzino, dopo che i bisogni basilari inferiori sono stati soddisfatti.

Certo, tutti noi abbiamo degli istinti primordiali di conservazione, nutrizione, e riproduzione. Siamo una specie sociale e sentiamo il bisogno di appartenere e di essere amati. Detestiamo la solitudine. 

Ma per quanto concerne la realizzazione delle nostre aspirazioni fondamentali?

Come emerge dagli interrogativi di Viktor Frankl, il bisogno di significato è indipendente dagli altri bisogni e non può esser né ridotto né ricavato dagli stessi.

Si tratta di una scelta interiore.

La libertà di assumersi il pieno controllo della propria attitudine interiore.
Scegliere di essere liberi di essere.



Evvivi la Vita!
FF

Nessun commento:

Posta un commento