mercoledì 30 luglio 2014

Vampirismo energetico


Il vampirismo energetico non riguarda solo ed esclusivamente le persone (i parassiti energetici e sociali) ma anche svariate sfaccettature della vita che ci de-energizzano e de-potenziano. Ad esempio, gli irrisolti del nostro vissuto, la bruttezza, la mediocrità, il gossip, i contenuti spazzatura, gli untori della negatività, la bassezza umana, i nostri condizionamenti limitanti, e le vibrazioni poco elevate, per citarne alcuni.

Interrompi le abitudini e le dipendenze emotive e tutto ciò che ti depriva del tuo potenziale.

Recupera il tuo potere personale.

Evvivi la vita e scegli con l'anima!


lunedì 28 luglio 2014

Associazione NoiUno a Grottammare

Qui potete scaricare il comunicato stampa dell'associazione culturale NoiUno per l'apertura della filiale in Grottammare. In calce il testo del comunicato. 

Associazione culturale NoiUno LOGO


Apertura filiale associazione svizzera a Grottammare

L'Associazione culturale NoiUno, con sede in Lugano (Svizzera), ha il piacere di comunicare l'apertura di una filiale a Grottammare. L'associazione ha il fine di promuovere la crescita personale e lo sviluppo della leadership individuale e organizzativa attraverso la divulgazione della conoscenza dell'essere umano, e si occupa inoltre di divulgare tecniche e metodi finalizzati al benessere integrale della persona.

L'associazione persegue fini educativi e culturali, di studio e ricerca, ed ha come scopi svolgere attività educative e culturali dirette alla realizzazione di sé e della crescita personale in chiave olistica attraverso: seminari, laboratori, seminari, workshop, conferenze, manifestazioni culturali e artistiche, incontri di meditazione, consulenze e pubblicazioni di vario genere, per favorire e promuovere la crescita personale delle persone, promuovere l'applicazione pratica dei principi, qualità e virtù superiori nella vita di tutti i giorni ed essere un punto di riferimento nel sostenere il benessere fisico, emotivo, mentale, spirituale e sociale dell'individuo e della collettività.

Il Comitato direttivo dell'associazione si è detto molto soddisfatto dell'accoglienza e della celere tempestività per il disbrigo delle pratiche amministrative e burocratiche in loco, oltre che piacevolmente sorpreso dall'eccezionale ventaglio di proposte e programmi culturali del Comune. "Grottammare è davvero una perla rara e preziosa, sotto tutti gli aspetti", hanno commentato il Presidente e il vice Presidente dell'associazione, Francesco Ferzini e Natascha von Arx. 

martedì 22 luglio 2014

Sintomi di Stress?


In termini semplici, STRESS significa che non hai le sufficienti risorse energetiche per fronteggiare le richieste del tuo lavoro e della tua realtà di vita.
Il 92% dei lavoratori Italiani, seppur con modalità e intensità differenti, riconosce sintomi di Stress derivanti dal lavoro e dalle mansioni che svolge (dati EURISPES).



La European Agency for Safety and Health at Work (EU-OSHA) definisce lo stress lavoro-correlato come uno squilibrio avvertito dal lavoratore quando le richieste dell'ambiente lavorativo eccedono la capacità individuale per fronteggiare tali richieste. In altri termini, il lavoratore non ha le sufficienti risorse energetiche per fronteggiare le richieste del proprio lavoro.
Le richieste di un mondo sempre più complesso ed interconnesso ostacolano la risposta funzionale dell'organismo all'adattamento. Lo squilibrio energetico (stress) è il peggior nemico del rendimento professionale ed una delle sfide principali con cui il datore di lavoro deve confrontarsi. I disagi lavorativi relazionati allo stress sono molto frequenti ed hanno serie conseguenze sulla salute psichica e fisica, e sul comportamento, nonché gravosi sui bilanci aziendali e sul costo della salute.
Già nel 1992 le Nazioni Unite (ONU) definirono lo stress come la malattia del ventesimo secolo. Poco dopo, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definì lo Stress come un'epidemia mondiale. Lo stress è un evento psico-somatico dalle cause più disparate, sicché non vi è un metodo di cura universale che vada bene per tutti. Come sottolinea l'American Institute of stress (AIS), si tratta di un fenomeno molto soggettivo e soprattutto individuale. 
La sempre più frequente Sindrome da Burn-out è l'esito patologico di un processo di Stress che porta ad una progressiva perdita della propria energia e ad una serie di problemi che incidono negativamente sulla sfera professionale, privata, e sociale. L'American Psychological Association (APA) sottolinea che oltre il 75% delle visite ambulatoriali di base sono relazionate a disturbi legati allo stress, un evidente pregiudizio al benessere lavorativo, personale, e sociale.





Sviluppa il tuo Potere Personale


CON IL RIVOLUZIONARIO E TRASFORMAZIONALE
LEADERSHIP SUCCESS TRAINING PROGRAM


  • Vuoi migliorare notevolmente il tuo modo di essere, la tua performance e il tuo stile di vita?
  • Stai cercando una soluzione molto efficace e profondamente trasformazionale che ti permetta di raggiungere i tuoi obiettivi?
  • Vuoi potenziare i tuoi livelli energetici per una performance d'eccellenza, per essere più efficace e di successo, sia nella vita professionale che privata?
  • Vuoi liberarti da qualsiasi condizionamento limitante che ostacola il tuo successo e la tua realizzazione?
  • Vuoi vivere una vita straordinaria?

Se hai risposto Sì, il nuovissimo e trasformazionale programma di sviluppo Leadership è ciò che fa per te.


Sunset_Surfer

Leadership Success Training

Il mondo sta attraversando un periodo di transizione e profondi cambiamenti. Vi è stata una rivoluzione nel modo in cui comunichiamo ed il panorama socio-economico-culturale si sta re-inventando, rendendo i vecchi modelli di leadership e schemi di pensiero obsoleti. Ognuno è chiamato a recuperare il proprio potere personale e può essere la differenza che fa la differenza, e dimostrare doti di leadership in qualsiasi area della vita.

La leadership è un'attitudine. Un atteggiamento interiore che implica assumersi la più totale ed assoluta responsabilità delle proprie scelte in tutte le aree d'interesse della propria vita, dal business alla vita privata. 

Molte persone sono state abituate a vivere una routine passiva e, quando confrontate con difficoltà, reagiscono agli eventi automaticamente, spesso in modo inadeguato, inefficace, e improduttivo. Subentrano dunque la paura, l'immobilismo, i dubbi, il colpevolizzare gli altri e così di seguito. L'erronea convinzione d'esser impotenti porta dunque a disperdere le proprie energie e concedere il proprio potere personale agli altri.

Siamo nati senza limiti per esprimere le nostre più elevate potenzialità e talenti. La gioia è il vero stato naturale dell'Essere ed è perfettamente normale essere felici, in salute, e vivere una vita agiata nel segno dell'abbondanza e della prosperità. Purtroppo però, nel nostro percorso di crescita e sviluppo, abbiamo acquistato merce di scarsa qualità, condizionando noi stessi alla mediocrità. 

È tempo di cambiare e di riscoprire l'eccellenza e vivere una vita nella straordinarietà.


Con il sistema rivoluzionario Leadership Success Training Program scoprirai le più avanzate tecniche per raggiungere la tua realizzazione e vivere una vita serena e di successo.


In particolare:
  • Potenziamento del tuo potere personale.
  • Sviluppo e rafforzamento dell'attitudine del leader d'élite per una performance straordinaria.
  • Gestione ottimale e strategica del tuo tempo
  • Come raffinare le tue energie interiori per triplicare la performance in termini di efficienza, produttività, e più tempo libero per te.
  • Fare della tua vita una opera straordinaria, generando abbondanza e prosperità in tutti i campi e aree di interesse
  • Strategie di rafforzamento dei tuoi talenti e potenziale, e ottimizzazione nel processo d'utilizzo delle energie evolutive.
  • Nuovi significati per lavorare e vivere con passione, gioia, e amore.
  • Integrazione di qualità e virtù superiori in una consapevolezza ampliata.
  • Metodi e tecniche di armonizzazione e equilibrio interiore per bilanciare le richieste della vita professionale con quella famigliare, e privata.
  • Tecniche avanzate per la realizzazione di Sé, la serenità interiore ed il successo spirituale.
  • Come elevare la tua vita e vivere la realtà che desideri e migliori relazioni!



Successo

Indipendentemente dalla tua professione o da ciò che tu faccia nella vita, se hai risposto sì alle domande sopra elencate, sappi puoi iniziare ad eccellere già da adesso e mostrare la miglior versione di te in qualsiasi cosa tu faccia e vivere una vita da Wow!

Prova solo ad immaginare una vita :
  • dove gli irrisolti del tuo vissuto sono stati trasformati in un insegnamento evolutivo.
  • senza la zavorra del passato che ti condiziona e limita.
  • piena di gioia, felicità, libertà, bellezza, creatività, e indipendenza emotiva. 
  • dove puoi creare i tuoi significati e la realtà che desideri, invece che subire gli eventi come una vittima. 
  • in cui sei tu a scegliere e prendere le tue decisioni.


UNA METODOLOGIA EFFICACE, RAFFINATA, E UNICA!

Dalla mia esperienza accademica, professionale, privata, e dalla ricerca individuale che porto diligentemente avanti da sempre ho imparato che una vita straordinaria è molto più semplice di quel che ci hanno fatto credere. In linea con quanto affermava Leonardo da Vinci, "la semplicità è l'ultima delle sofisticatezze." 

Ho dunque integrato i metodi e le tecniche più efficaci e validi per creare un raffinato percorso volto allo sviluppo della leadership individuale. Di una attitudine e atteggiamento interiore che permette di potenziare i propri livelli energetici, raggiungere un livello superiore di performance, dare il giusto significato alla propria missione e vivere la realtà che desideri.

Sono fermamente convinto nell'elevazione del Sé e che l'interezza sia la chiave per vivere una vita eccezionale. Per interezza intendo essere in equilibrio ed allineati fisicamente, mentalmente, emotivamente, spiritualmente ed in linea con il proprio intimo scopo nella vita. 

Sono fermamente convinto che ognuno di noi può guadagnarsi il successo che merita e che nel nostre risorse interiori sono superiori a qualsiasi cosa. È per me granitico e cristallino che la differenza fra il vittimismo e la leadership risieda nel proprio potere personale.

Ad oggi, molte persone sono disconnesse e non sanno più come relazionarsi positivamente con Sé stesse, con gli altri, e con il mondo che le circonda. Sono inciampate nei rompi-sogni e vivono una vita illusoria, condizionata dalle paure e dai dubbi. Una vita stressante e frustrante. Una vita censurata di quanto più vitale: il suo reale significato.

Non vi sono due persone uguali al mondo. Ognuno è una impronta digitale unica fatta di eventi, esperienze, pensieri, emozioni, comportamenti, memorie, et cetera. Il mio Leadership training è un programma altamente personalizzato che si sviluppa sulle basi di incontri individuali che permettono di potenziare e liberare il proprio potenziale, integrare virtù e qualità superiori, e migliorare la propria performance in tutte le aree della vita.


ULTERIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Per ulteriori informazioni o per iscriverti al Leadership training contattami via email: trovi qui i miei contatti.

Associazione culturale NoiUno

  



Image credit: via (1) Surfing in San Francisco Photograped by Mila Zinkova (2) 4events.com

lunedì 21 luglio 2014

Osa


Qualunque cosa tu possa fare o sognare,
cominciala.
L'audacia porta con sé 
il genio, la magia, e la forza,.
Comincia subito.

J.W. Goethe



domenica 20 luglio 2014

Essere Sé stessi...



... è un'arte!






Nel corso della nostra Esistenza ci dipingiamo in tanti modi diversi. 


A volte dipingiamo delle maschere, a volte ci dipingono gli altri, e a volte indossiamo i colori cupi della sofferenza. 

Dimentichiamo così la nostra vera bellezza, l'armonia dei nostri colori, e il piacere di vivere a Cuor leggero. 

Ogni genere di sofferenza, blocco emotivo, o conflitto ha origine da una mancanza d'Amore. 

Innanzi tutto verso noi stessi. 

Imparare ad Amarsi significa diventare degli Artisti che, attraverso il riconoscimento della propria bellezza, sanno esprimere e valorizzare la propria unicità.

Riconoscersi Dee

La Dea rappresenta la Presenza interiore del Divino, quella sacra Fiamma che risiede in ognuno e che le Donne hanno il compito di custodire. È la sacra Fiamma della Vita e dell'Amore, é la luce dell'Anima. Per questo le Donne devono riconoscere la Dea dentro di sé e risvegliare la loro vera natura di "portatrici della Fiamma", educatrici alla vita e all'amore. Custodi della famiglia e messaggere di pace.
Guardarsi nello Specchio della Dea significa imparare a ri-conoscersi e amarsi incondizionatamente oltre ogni giudizio e paura.

Lo specchio della Dea é  depositato nei profondi fondali di ogni donna.
Per prenderlo occorre tuffarsi in sé stesse per trovarlo lì, dove é sempre stato, in attesa di essere ri-afferrato.

È uno specchio in cui  guardarsi per riconoscersi in tutta la propria vera bellezza.

Ogni giorno però, la maggior parte delle donne si guarda nello specchio dei propri giudizi e vede riflesse le proprie paure, i propri giudizi, le imperfezioni che credono di avere e di cui si vergognano, i limiti che impongono all'espressione della propria femminilità ed alla propria realizzazione.

Lo Specchio della Dea, al contrario,  mostra la verità: la propria vera natura, forza e bellezza. Esso porta alla consapevolezza di quanto ogni donna è meravigliosa.

Per guardarsi nello Specchio della Dea, occorre quello  specchio: l'unico che riflette la nostra autentica verità
Ogni donna ha il suo...e lo può trovare solo dentro di sé.


Shirayah

Ciclo mestruale: un momento sacro per la donna


Le mestruazioni sono un momento sacro per la donna.

Quel flusso di sangue è vita che si offre e che sgorga spontaneamente dal suo corpo.

Molte però, lo vivono ancora come un fastidio che sarebbe meglio non ci fosse, e altre lo vedono come qualcosa di sporco e da nascondere, (guardiamo per esempio le pubblicità degli assorbenti: il messaggio che passa é: sentiti pulita e a posto nascondendo che hai il ciclo!).

L'avvento del patriarcato ha denigrato la sacralità femminile cercando di nascondere, eliminare e demonizzare ogni simbolo e significato sacro della Grande Madre.
Così le donne sono diventate tentatrici, portatrici di peccato ed il loro sangue é diventato sporco e impuro a tal punto che le venne negato persino l'ingresso in luoghi sacri.

Negare alla donna la sacralità del suo ciclo ed il suo ruolo come portatrice di vita, ha portato l'animo umano alla sterilità e nell'ombra della paura per la vita stessa. Sia nelle donne che negli uomini é stato negato il legame sacro con la Grande Madre.
Così, un'umanità orfana di Madre, ricerca disperatamente le sue origini che troverà solo quando riconoscerà il Grande Utero da cui proviene.

Per questo, ogni donna, ha necessità di riallinearsi con sé stessa e la sua femminilità, comprendendo la sacralità del suo sangue ed il potere di vita che risiede in lei.

Per vivere il ciclo mestruale in modo positivo, la donna deve imparare ad accogliere la sua essenza femminile.
(Quando infatti una donna nega la sua femminilità, una delle problematiche che possono insorgere é proprio la scomparsa delle mestruazioni o un ciclo molto doloroso.)

“Al menarca la donna entra nel proprio potere,
con le mestruazioni pratica il proprio potere,
in menopausa diventa il proprio potere.”
detto dei Nativi Americani.


Allora le mestruazioni non saranno più dolorose né fastidiose, ma una benedizione ed un momento di profonda connessione alla Vita e alla saggezza della Dea.

In quei momenti una donna ha necessità di raccogliersi in sé stessa per ascoltare la saggezza del suo sanguinamento, benedirlo e scoprire in esso i misteri della vita.


Shirayah

Potere personale e vittimismo


Serve energia e potere personale per uscire dal vittimismo






Due delle componenti per una vita gioiosa sono l'equilibrio e la moderazione. Quando non vi è equilibrio ed esageriamo in qualche cosa, ne subiamo le conseguenze a livello energetico.Quando siamo svuotati delle nostre energie diventiamo stressati e reattivi. Diventiamo vulnerabili e facili prede di coloro che vogliono approfittare di noi.


Sentirsi stanchi al mattino dopo aver dormito o avere i livelli energetici bassi sono dei campanelli di allarme spesso sottovalutati ma che denotano una mancanza di vigore, e dunque delle proprie energie e del proprio potere personale.


Nella nostra vita, impariamo tramite le esperienze, alle quali attribuiamo un significato. Quando siamo confrontati con un trauma o con una sofferenza interiore (può trattarsi di un incidente, del trapasso di un parente o amico, di una relazione disfunzionale, o altro ancora) si creano delle ferite nel nostro campo di energia. 


Ogni esperienza vissuta con una carica emotiva negativa ci porta a stilare delle conclusioni ed attribuire significati che spesso ci depotenziano. Si creano dunque dei buchi e delle lacerazioni al nostro campo aurico che debilitano il nostro equilibrio e fan sì che il nostro potere personale diminuisca.


Le memorie irrisolte che ci portano a perdere il nostro potere personale a favore di una situazione o di persone o altro ancora e ci rendono sempre più vulnerabili ad altre situazioni simili. Sostanzialmente, ciò significa che abbiamo degli "irrisolti" che siamo chiamati a fronteggiare, a comprendere, e trasformare in un insegnamento evolutivo.



Il lavoro su di Sé consiste proprio nel lasciar andare la zavorra del passato che impiccia il nostro presente, smetterla di indossare le vesti del vittimismo e recuperare il proprio potere personale per sviluppare una nuova attitudine di Leadership.


sabato 19 luglio 2014

Lo specchio della realtà



Non esistono due esseri umani uguali. 



Siamo tutti preziosamente diversi ed ognuno si costruisce la sua realtà individuale e vive nel proprio mondo di significati che ha scelto di attribuire ad eventi ed esperienze che interpreta con i propri filtri della mente. 

Non esiste nulla là fuori. 

Non esiste una realtà esterna oggettiva, poiché essa è il riflesso della nostra interiorità e dunque della nostra realtà interna limitata dalla mente condizionata da noi stessi.

Come uno specchio, la realtà esterna ci mostra fedelmente la nostra realtà interna. 

Ciò che riconosciamo fuori è esattamente identico a ciò che riconosciamo dentro di noi. Indubbio che incontreremo nella realtà esterna ciò che corrisponde ed entra in sintonia e risonanza con la nostra realtà interiore.

Sta in noi ritrovare la nostra vera e pura essenza, in noi stessi.

No alla mediocrità di massa



EVITA LA MEDIOCRITÀ DI MASSA

Fat_david



Michelangelo riusciva a vedere delle opere d'arte all'interno del marmo e coglierne la loro essenza. Il suo lavoro consisteva nel togliere tutto il materiale superfluo.

Nella nostra vita, noi abbiamo fatto il contrario.

Abbiamo coperto la nostra vera e pura essenza con il marmo superfluo di molti insegnamenti, valori, convinzioni, e credenze spesso contradditori ed illogici che abbiamo acquisito da altri (dalla nostra famiglia, dall'ambiente in cui siamo cresciuti, dal panorama socio-culturale, dai mass media, dalle scuole, dagli amici, et cetera) e ad oggi non ci prendiamo sufficientemente cura del nostro tempio corpo-mente-emozioni-anima.

Ogni cosa è nutrimento (e ciò non dev'essere solo ed esclusivamente relazionato all'alimentazione o al cibo, seppur l'inghiottir tonnellate di Junk food è chiaramente molto poco consigliato). 

Prendersi cura di Sé significa nutrirsi di bellezza e qualità in tutti i sensi ed integrare in Sé virtù elevate e superiori.

Quando non si è in forma ed i propri livelli energetici sono bassi subentra la fatica fisica, mentale, ed emotiva che mina le nostre abilità di essere produttivi ed efficaci e super efficienti. La mancanza di energie ed i livelli energetici bassi è qualcosa di molto sottovalutato al giorno d'oggi. Eppure, può portare a delle pericolose conseguenze come stress, depressione, burn-out.

Nutrirsi di bruttezza porta alla schiavitù fisica, mentale, emotiva e ad essere disconnessi da Sé stessi. La conseguenza è non-stare bene con Sé stessi, né con gli altri, né con il mondo che ci circonda.

Dunque?

Scegli la bellezza e evita a tutti i costi la mediocrità di massa.

Scegli di vivere una vita eccezionale, nella straordinarietà. Scegli di trasformare la tua Vita in una opera d'arte!

Image credit: via foodiggity.com

venerdì 18 luglio 2014

Sii Artista della Vita

di Francesco Ferzini


Scegli di essere Leader e artista della tua realtà


Ognuno può scegliere di essere leader ed ognuno ha la meravigliosa libertà di scegliere di essere un artista della propria vita, e proporre la sua arte.




Leadership è un'attitudine ed arte significa creare. La libertà, fondamentalmente, è la facoltà di pensare, di operare, di scegliere a proprio talento ed in modo autonomo, di ideare, e di concretizzare una azione.
Il più intimo e profondo significato dell'arte è l'espressione estetica, profonda e creativa dell'interiorità umana.La leadership è un atteggiamento che implica una scelta interiore e la volontà di presentare al mondo la miglior versione di sé, in un processo di miglioramento continuo verso le proprie aspirazioni fondamentali. 
Leadership è abilità di creare cambiamento, di essere un vero e proprio artista della realtà e di manifestare liberamente la propria vera essenza.
Ognuno può scegliere di essere leader. Ognuno può scegliere di essere artista. Tutti noi siamo completamente liberi di scegliere di essere (e divenire) ciò che nella nostra profonda e intima natura già siamo.
Anima.



giovedì 17 luglio 2014

Vampirismo energetico e psichico

di Francesco Ferzini

Potremmo dibattere sul vampirismo e parassitismo energetico e psichico per ore, giorni, mesi, anni, lustri, et cetera. Come un albero, questo tema ha una moltitudine di rami e sfaccettature ma la sua radice è relativamente semplice.

Potere.





Si tratta semplicemente del sogno illusorio del potere. Il potere non ama lo scambio energetico equo. Il potere non ama la reciprocità. Il potere vuole manipolare, avere controllo, e dominare.

Il potere vuole, vuole, vuole, ...

Vuole avere. (chiaramente, nulla in cambio in quanto non ha nulla da offrire a parte una Luce artificiale che uccide le falene).

Per una maniacale ossessione all'attaccamento e desiderio di possesso. In linea con un ego amorale e una bassa vibrazione energetica, non vuole dare nulla in cambio e non gliene frega proprio nulla di nuocere o fare del male agli altri per il suo tornaconto. Se andiamo a vedere le componenti sottili della Creazione secondo le filosofie orientali siamo in una modalità Raja-Tama (non per nulla siamo nel più bieco Kali Yuga in tal senso).

In ogni modo, la matematica è davvero molto semplice.

Il potere che altri hanno su di noi è esattamente equipollente a quel che noi abbiamo concesso o concediamo loro.

Ecco la miglior chiave principale per recuperare il tuo potere personale e non farti derubare delle tue preziosissime energie vitali.

IL POTERE DEL CUORE



RECUPERA TUTTI I PEZZETTINI DEL TUO CUORE


Pezzi di Cuore


Solitamente, utilizzando un linguaggio (forse) troppo articolato e complesso, sono solito parlar di dissociazione spirituale o frammentazione animica per definire un fatto estremamente comune ed altrettanto semplice.

Più che altro, si tratta di lasciar dei pezzettini di Cuore in determinate esperienze traumatiche dove vi è stata della sofferenza o del dolore inteiore. Può trattarsi di una relazione disfunzionale, di codipendenza, di dipendenza emotiva, di un incidente, del trapasso di una cara persona, o di un periodo molto problematico, ed altro ancora (un esempio molto bello ed esaustivo per le Donne lo trovate in questo post di Shirayah).

Questi pezzettini di Cuore che lasciamo qui e là sono le nostre memorie irrisolte.

Anche qui, a livello semantico, le lacerazioni energetiche possono essere definite tranquillamente come delle ferite al Cuore. Ferite che non si rimarginano da sole ed hanno necessità di una trasformazione profonda.

Molto spesso, infatti, anche le persone che hanno già fatto un gran lavoro su di Sé hanno comunque necessità di andare ancora più in profondità per recuperare quel che possiamo definire in mille modi (energie evolutive disperse, frammenti dell'anima, potere interiore, et cetera) ma che in fondo al Cuore sappiamo essere un recupero di tutti quei pezzettini che abbiamo lasciato qui e là per ritrovare la nostra interezza ed il nostro equilibrio. 

Il nostro potere più grande. Il nostro Cuore.


Dilatati ed esci dalla tensione.

Spesso le delusioni e le ferite causate da esperienze dolorose, generano dentro di sé molte paure che limitano la propria capacità di amare e di lasciarsi andare in nuove esperienze.
Si tende poi a guardare ogni situazione come pericolosa proprio a causa della paura di soffrire di nuovo.
Ma quello che accade in realtà, non è evitare la sofferenza ma prolungarla!
Ogni volta che limitiamo il nostro modo di essere e di entrare in nuove situazioni a causa delle esperienze passate soffriamo profondamente perché ci neghiamo di godere dell'esperienza che la vita ci propone.

Dobbiamo innanzitutto riconoscere quello stato di tensione dentro di noi che trattiene qualcosa che ci fa male. Quella contrazione interiore ci dice che stiamo forzatamente trattenendo un carico di energia che va lasciata andare.
Spesso, la mancanza di fiducia nell'altro viene usata come scudo per rimanere sulla difensiva e trattenersi. Ma é importante capire che é di sé stesse che bisogna imparare a fidarsi ancor prima che dell'altro.
Fidarsi della propria capacità di lasciarsi andare e saper godere di ogni esperienza.
Ogni tensione interna data dalla paura di essere ferite, trattiene la propria energia femminile e quella tensione si concentra soprattutto nel ventre e da lì poi si espande.
Per uscire da questo stato doloroso di tensione fisica e di malessere interiore occorre imparare a rilasciare quell'energia.

Per esempio, se una donna partoriente, quando ha le contrazioni da parto che servono a dilatare l'utero, si irrigidisce, la dilatazione non avviene. Se invece durante le contrazioni, per quanto dolorose siano, riesce a rilasciare la tensione, la dilatazione avviene senza problemi e così il parto. È un meccanismo perfetto e naturale di autoregolazione che permette all'energia di fluire e lasciar fare alla vita la sua perfetta opera!

Ogni volta che dentro di noi rilasciamo quell'energia che ha provocato una contrazione interna dovuta ad una ferita o una paura, qualcosa dentro di noi si apre...si dilata per permettere alla vita di uscire. Questo é un atto d'amore!

Non trattenere nulla dentro di te, sii consapevole di ciò che avviene nella tua interiorità e nel tuo corpo. Se ascolti con attenzione ti puoi accorgere di quella tensione ed incominciare a rilassarti e dilatarti per abbracciare te stessa e guarire le tue ferite.

Lascia fluire, abbandonati alla vita. Lei sa cosa é bene per te.

Shirayah

A volte dire di no é un sì per sé stesse!

Una donna per stare bene con sé stessa ha necessità di conoscere i suoi moti interiori e rispettare i suoi cicli naturali in cui la sua energia femminile può fluire senza essere contratta, limitata e repressa.
Spesso però, questo moto naturale viene sacrificato a causa del dover per forza essere all'altezza di ogni situazione familiare, lavorativa e relazionale. Quel "devo" diventa una violenza al proprio naturale fluire e benessere.
È importante prendersi dei momenti per sé in cui ascoltarsi e dare libertà ai propri moti interni,liberando quell'energia che troppo spesso viene soffocata dai "doveri".
Una donna che impara a rispettarsi ed ascoltarsi riesce ad interagire meglio con le situazioni con cui si trova confrontata, imparando a canalizzare in modo consapevole la sua energia interiore e creando situazioni più armoniose.
Se questo non avviene, lo squilibrio che ne deriva porta a lungo andare ad unconflitto interno e ad un senso di frustrazione e sofferenza sempre più difficile da gestire.
La vita interiore di una donna é più complessa e movimentata di quella di un uomo, e questo dev'essere compreso da entrambe le parti se si vuole vivere un rapporto felice.
Sta alla donna quindi imparare anche a dire di no senza sentirsi in colpa e far comprendere a chi fa parte della sua vita l'importanza dei suoi momenti e dei suoi cicli.
Quei momenti sono sacri e legittimi, oltre che importantissimi e preziosi per il benessere del proprio nucleo.

Shirayah

mercoledì 16 luglio 2014

Il potere della scelta




Scegli con l'anima




Troppo spesso, siamo talmente condizionati dalla fretta, dalla frenesia, da ragionamenti e comportamenti condizionati e automatici che ci dimentichiamo di un fatto molto importante: nella vita ogni cosa comporta una scelta.

La nostra interpretazione ed il nostro raziocinio ci porta a soffocare la nostra parte più intuitiva; quelle sensazioni e quel sentire che giungono dalla parte più intima e profonda di noi stessi. Dalla nostra anima, che ci informa sempre su cosa è meglio per noi. 

Purtroppo però, abbiamo imparato a non ascoltare. Interpretiamo sulle basi del passato, e razionalizziamo tutto in termini di profitto e perdita e confondiamo il guscio con l'essenza, mancando di ascoltarci profondamente. Spesso sbagliamo. Spesso viviamo i sogni di qualcun altro. Spesso ci rendiamo conto troppo tardi di aver sprecato una enorme quantità di tempo in situazioni che non erano realmente ciò che vogliamo, e non in linea con le nostre vere aspirazioni fondamentali ed i nostri sogni. Dal canto suo, la nostra anima comunica con noi costantemente ma non ci ostacola nel prendere le nostre decisioni. È dunque fondamentale riconnetterci con noi stessi e con la nostra più intima e vera essenza, lasciando andare le maschere dell'ego, le abitudini malsane, le dipendenze emotive, e tutto ciò che intralcia la nostra evoluzione.


La vita è una serie di scelte. 
Il presente è una somma delle scelte del passato ed il futuro sarà una somma delle scelte presenti. 
Scegli con l'anima.

Donne che amano troppo

Ci sono donne che silenziosamente e da tanto tempo, portano dentro di sé profonde ferite. 
Ogni volta che in una relazione hanno donato sé stesse senza essere ricambiate, rispettate e amate quanto meritavano, un pezzetto di loro è rimasto lì in quell'esperienza. Un pezzo del loro cuore non c'é più.
Queste donne hanno il cuore spezzato e frammentato, eppure, per la loro meravigliosa natura, continuano ad amare. Certo, sono ferite e a volte arrabbiate, ma continuano a donarsi.
Ma la mancanza di quei "pezzi di sé" non può essere una situazione durevole, sia per la sofferenza che provoca, ma soprattutto perché prima o poi, ogni cosa torna alla sua fonte, quindi, il proprio cuore, richiamerà fortemente a sé  tutte le sue parti per reintegrarle. Il cuore reclamerà la sua interezza.
Queste donne, quindi, hanno necessità di andare a riprendersi tutte le parti di sé che hanno lasciato qua e là nelle proprie esperienze, e l'unico modo per farlo è dare a sé stesse quello che è stato preso, imparando a non dare più il proprio cuore, ma a condividerlo con un amore ancora più intenso: quello per sé stesse.

In altre parole si tratta di comprendere l'insegnamento dell'esperienza e della relazione in cui si ha lasciato una parte di sé e prendere consapevolezza della propria mancanza d'amore

Si ha dato tutto all'altro e niente o poco a sé stesse. Il comprendere il perché mette in luce spesso le proprie paure, come quella di non essere amate, accettate o di essere abbandonate. Si tratta sempre di una mancanza d'amore verso sé stesse.

Per esempio, una donna che in una relazione ha donato tutto, ma dall'altra parte non vi é stata la stessa cosa, ed é stata trattata senza rispetto e con poco amore, deve comprendere il perché ha permesso che questo avvenisse e quale paura sta alla base della mancanza d'amore verso sé stessa che ha permesso l'abuso. 



Una pratica molto utile che può essere utilizzata per reintegrare quelle parti di sé, dopo aver preso coscienza dell'insegnamento di un'esperienza,  é visualizzare mentalmente la reintegrazione della parte mancante
Può essere visualizzato per esempio come una luce che dalle mani della persona a cui l'abbiamo lasciata ritorna a noi con la sensazione piacevole che ne scaturisce.

Il prendere consapevolezza e compiere questo lavoro di visualizzazione interiore é un notevole aiuto a modificare il proprio modo di vivere la relazione.


Si inizia così a cambiare, ad essere complete, ad amare sé stesse. Di conseguenza, le relazioni che si attrarranno saranno totalmente diverse, fondate sulla condivisione ed il reciproco scambio d'amore.


Ogni relazione ed esperienza é sempre un insegnamento che spesso mette in luce la mancanza di amore verso sé stesse, affinché vi si ponga rimedio, imparando ad amarsi sempre più profondamente e totalmente.


Una donna che ama troppo di solito ama troppo poco sé stessa.


di Shirayah Natascha von Arx

lunedì 14 luglio 2014

Studio olistico NoiUno


Siamo lieti e felicissimi di informare che il nuovo studio olistico NoiUno è ora operativo.




Per visionare le nostre proposte o seguire gli aggiornamenti:


Per quanto concerne i percorsi esclusivamente dedicati al risveglio e ben-essere femminile potete trovare tutte le info e link su questo blog oppure seguire il blog di Shirayah che si occupa di curare tutte le sfaccettature che riguardano la femminilità (www.shirayah.blogspot.it).

Se interessate/i alle tecniche di rilassamento e immaginative che permettono di attribuire un nuovo significato agli eventi del passato e sviluppare la propria leadership interiore ed una nuova attitudine qui potete trovare ulteriori info oppure seguite il blog di Francesco dove potete trovare tutti i suoi estremi di contatto (www.francescoferzini.typepad.com).

La vita è una serie di scelte.

Scegli con l'anima.



Studio olistico NoiUno 
Associazione culturale NoiUno
associazionenoiuno@gmail.com

TU NON SEI...



... IL TUO PASSATO!

Leadership-300x294

Dal vittimismo alla Leadership


Noi siamo l'insieme di eventi ed esperienze che chiamiamo passato. Il nostro vissuto può essere stato poco piacevole ma non è per questo che deve continuare a condizionare il nostro presente ed il nostro futuro.
Uno dei maggiori problemi è che siamo abituati a vivere in un mondo concettuale ed abbiamo la forte tendenza a prendere delle decisioni su dati pregressi.

Sul passato.

L'insieme di convinzioni, credenze, schemi di pensiero, strutture mentali, et cetera che ci portiamo appresso è una nostra creazione. Una creazione alla quale hanno collaborato genitori, amici, parenti, famigliari, la scuola, il panorama socio-culturale, i mass-media, e molto altro ancora.

Identificazione ed interpretazione sono due grossi crucci che ci portiamo appresso. Fermiamo i nostri passi su questioni passate in quanto non ne abbiamo compreso il significato oppure non ci è per niente piaciuto come le cose sono andate a finire. 

Continuiamo dunque a ripetere gli stessi vecchi schemi, basati su interpretazioni obsolete nelle quali ci siamo identificati ed alle quali abbiamo permesso di etichettare la nostra intima essenza.

In altre parole, siamo vittime di noi stessi. Continuiamo a rovistare nella soffitta delle vecchie pellicole cinematografiche di serie B della nostra memoria in quanto ci siamo abituati a crogiolarci nella tristezza, nelle paure, nei dubbi, e nel vittimismo invece di dare una bella spazzolata a questi film scadenti e filmare qualcosa di nuovo, di bello, di artistico, di sublime e veritiero e divino.
Metaforicamente, film e pellicole sono sempre adatte per comprendere il fenomeno ma più praticamente si tratta di interrompere delle abitudini e dipendenze emotive che ostacolano il nostro sereno vivere.

Noi non siamo il nostro passato e neppure il nostro vissuto

È però necessario, per vivere serenamente il presente ed il futuro, comprendere il processo creativo o come abbiamo strutturato determinate conclusioni a certi eventi ed esperienze e dar loro un significato evolutivo, trasformando gli irrisolti in memoria evolutiva.

In un insegnamento.


Image credit: via forbes.com

sabato 12 luglio 2014

Significati evolutivi del passato



Siamo un insieme di esperienze ed eventi.

Siamo il nostro vissuto.

Un insieme di significati e di memorie.




Siamo noi stessi ad aver strutturato i nostri limiti 
ed abbiamo dunque necessità di lasciar andare la zavorra del passato che non ci serve e di una rinnovata fluidità di pensiero, privo delle vecchie ed ormai obsolete interpretazioni del nostro vissuto.