mercoledì 16 luglio 2014

Donne che amano troppo

Ci sono donne che silenziosamente e da tanto tempo, portano dentro di sé profonde ferite. 
Ogni volta che in una relazione hanno donato sé stesse senza essere ricambiate, rispettate e amate quanto meritavano, un pezzetto di loro è rimasto lì in quell'esperienza. Un pezzo del loro cuore non c'é più.
Queste donne hanno il cuore spezzato e frammentato, eppure, per la loro meravigliosa natura, continuano ad amare. Certo, sono ferite e a volte arrabbiate, ma continuano a donarsi.
Ma la mancanza di quei "pezzi di sé" non può essere una situazione durevole, sia per la sofferenza che provoca, ma soprattutto perché prima o poi, ogni cosa torna alla sua fonte, quindi, il proprio cuore, richiamerà fortemente a sé  tutte le sue parti per reintegrarle. Il cuore reclamerà la sua interezza.
Queste donne, quindi, hanno necessità di andare a riprendersi tutte le parti di sé che hanno lasciato qua e là nelle proprie esperienze, e l'unico modo per farlo è dare a sé stesse quello che è stato preso, imparando a non dare più il proprio cuore, ma a condividerlo con un amore ancora più intenso: quello per sé stesse.

In altre parole si tratta di comprendere l'insegnamento dell'esperienza e della relazione in cui si ha lasciato una parte di sé e prendere consapevolezza della propria mancanza d'amore

Si ha dato tutto all'altro e niente o poco a sé stesse. Il comprendere il perché mette in luce spesso le proprie paure, come quella di non essere amate, accettate o di essere abbandonate. Si tratta sempre di una mancanza d'amore verso sé stesse.

Per esempio, una donna che in una relazione ha donato tutto, ma dall'altra parte non vi é stata la stessa cosa, ed é stata trattata senza rispetto e con poco amore, deve comprendere il perché ha permesso che questo avvenisse e quale paura sta alla base della mancanza d'amore verso sé stessa che ha permesso l'abuso. 



Una pratica molto utile che può essere utilizzata per reintegrare quelle parti di sé, dopo aver preso coscienza dell'insegnamento di un'esperienza,  é visualizzare mentalmente la reintegrazione della parte mancante
Può essere visualizzato per esempio come una luce che dalle mani della persona a cui l'abbiamo lasciata ritorna a noi con la sensazione piacevole che ne scaturisce.

Il prendere consapevolezza e compiere questo lavoro di visualizzazione interiore é un notevole aiuto a modificare il proprio modo di vivere la relazione.


Si inizia così a cambiare, ad essere complete, ad amare sé stesse. Di conseguenza, le relazioni che si attrarranno saranno totalmente diverse, fondate sulla condivisione ed il reciproco scambio d'amore.


Ogni relazione ed esperienza é sempre un insegnamento che spesso mette in luce la mancanza di amore verso sé stesse, affinché vi si ponga rimedio, imparando ad amarsi sempre più profondamente e totalmente.


Una donna che ama troppo di solito ama troppo poco sé stessa.


di Shirayah Natascha von Arx

Nessun commento:

Posta un commento