sabato 6 settembre 2014

Interrompi gli stati d'animo negativi

di Francesco Ferzini



Come interrompere gli stati d'essere improduttivi e negativi?


Talvolta può capitare che ci troviamo in uno stato d'essere totalmente improduttivo e negativo. Si può trattare di stati emotivi che hanno a che fare con la paura, la rabbia, il rimorso, la tristezza, e così di seguito. 



Questi stati dell'essere sono una nostra creazione e corrispondono a degli "Io" artificiali e reattivi che hanno una vita propria e possono essere alquanto potenti e travolgenti. In parole semplici, prendono il sopravvento su di noi. Oppure, il problema principale può anche essere che questi "Io" siano diventati una parte abituale del proprio modo di vivere la vita.
Uno stato dell'essere è infatti una somma di tutto ciò che stiamo sperimentando in noi stessi, in un determinato momento e contesto. Se uno stato negativo è stato attivato ed ha preso vita, è fondamentale fermarlo ed interromperlo per non minare la propria efficacia, tranquillità e, nondimeno, senso di responsabilità e potere personale. Non possiamo concederci il lusso di essere controllati e manipolati da stati negativi o emozioni fuori controllo.
La cosa più facile da fare è quindi interrompere lo stato negativo. Queste interruzioni accadono già normalmente nella vita di tutti i giorni. Ad esempio, pensa a quando il tuo focus è totalmente immerso in un progetto, suona il telefono, ed hai poi difficoltà a riconcentrare la tua attenzione…
La medesima modalità funziona con gli stati d'essere depotenzianti e negativi. Quando lo stato negativo emerge, puoi iniziare a respirare molto profondamente per uno, due, cinque minuti e rilassarti ed utilizzare ogni cosa che ti può essere di auto per interrompere lo stato. Ciò, solitamente comporta anche delle componenti fisiologiche.
Esprimi un potente No! a pensieri e idee velenosi che nutrono lo stato negativo, cambia la tua postura e muoviti, cambia la tua tonalità di voce, vai a fare una passeggiata.
Evita di sprecare la tua preziosa energia.

Nessun commento:

Posta un commento